BACK TO PREVIOUS PAGE

News (Press Release)

Jülicher Nachricten


Vor allem Studenten profitieren

Saturday 26th January, 2008

...ne approfittano soprattutto gli studenti...

Già da 15 anni funziona la collaborazione tedesco-italiano tra l’Università di Padova e la University of Applied Sciences Aachen, Campus Juelich. Partecipazione ad interessanti e moderni progetti scientifici e programmi futuri.

Juelich-Padova
Agli inizi degli anni novanta iniziò la Professoressa di Juelich Mattea Mueller-Veggian la collaborazione con l’Università di Padova.
Nella città di Padova, cuore del Nordest dell’Italia, si trova la sede di questa Università, una delle più antiche e famose Università d’Europa, dove appunto personaggi importantissimi come Galileo Galilei insegnarono la fisica e fecero fondamentali scoperte scientifiche, che rivoluzionarono il mondo. Fu anche in questa celebre Università, che si costruì il primo Teatro Anatomico.
Nella città di Juelich, cuore della Nordrheinwestfalen, si trova la sede della University of Applied Sciences Aachen, Campus Juelich, del centro di ricerca Forschungszentrum Juelich, dove personaggi come il Premio Nobel per la Fisica 2007, hanno ottenuto risultati così essenziali che hanno rivoluzionato la tecnica di memorizzazione digitale riducendo enormemente la grandezza degli hard-discs dei computer, pur avendo una maggiorata capacità di memoria.

Imparare la lingua italiana
Nei 15 anni di collaborazione trascorsi hanno annualmente in media due studenti della University of Applied Sciences Aachen, Campus Juelich approfittato della possibilità offerta dalla Professoressa Mattea Mueller-Veggian per imparare da lei la lingua italiana per poter assolvere un periodo di stage e poi fare tesi all’Università di Padova e nei diversi istituti e laboratori. Gli studenti della Facoltà di Fisica Tecnica con orientamento di ricerca nella Fisica Applicata e anche nelle Biomedicina possono così in questa famosa Università e negli istituti e laboratori di ricerca associati partecipare a programmi di ricerca ad alto livello scientifico e internazionale e svolgere cosi la tesi finale.

Progetti di ricerca
Sono stati ad esempio sviluppati rivelatori di particelle che in futuro potranno essere molto utilmente impiegati nella terapia contro il cancro, e in particolar modo contro forme di cancro che sono difficilmente curabili come il Glioblastoma multiforme (Tumore al cervello). Altri progetti sono già avviati nel campo della Microdosimetria delle radiazioni, nel settore della Fisica Nucleare, nella ricerca sui semiconduttori, nelle applicazioni fisiche e biomediche delle tecniche degli strati sottili.
In quest’ultimo settore i ricercatori hanno generato microplasmi (Plasmaneedle), che possono essere impiegati per il trattamento di superfici e di strumenti. Anzi in futuro sarà possibile trattare anche tessuti umani in modo più efficace e delicato.

Intensa preparazione
La buona formazione scientifica alla University of Applied Sciences Aachen, Campus Juelich e la approfondita preparazione personale offerta per il soggiorno di studio all’estero hanno portato ad un grande successo non solo per gli studenti ma anche per le rispettive Università Europee. Sono stati infatti eseguiti dei lavori di tesi eccellenti nell’ambito dei suddetti progetti di ricerca. A questo successo hanno contribuito in modo valido i colleghi dell’Università di Padova e dei
Laboratori Nazionali di Legnaro.
Sempre vicini alla Professoressa Mueller-Veggian sono stati il Professore Santo Lunardi, il Professore Enzo Palmieri, il Professore Paolo Coalutti, validi collaboratori scientifici, che hanno cosi permesso lo sviluppo di un programma cosi effettivo e costante in tutti questi anni. E sono proprio queste collaborazioni internazionali scientifiche di lunga durata che dimostrano come la continuità di progetti di ricerca contribuisca a raggiungere risultati di alto livello non solo scientifico ma anche umano.